Lugano 2014/2015

Archivio delle conversazioni riguardanti la stagione 2014 / 2015.

Moderatori: nylanderfan, Lord Burg

Avatar utente
Bernie
Messaggi: 2633
Iscritto il: 5 ott 2010, 9:17

Re: Lugano 2014/2015

Messaggio da Bernie » 26 feb 2015, 14:01

Il Ginevra l'anno scorso ha giocato il Winter-Classic, con un pubblico di quasi 30'000 spettatori.
La media fatta senza quella partita dà una perdita di soli 212 spettatori....


Das Minus in der laufenden Saison lässt sich zum Teil damit begründen, dass im letzten Jahr Genève-Servette bei der «Winter-Classic» im Genfer Fussballstadion in einer Partie fast 30'000 Zuschauer anzog. In der Les-Vernets-Halle können die Genfer normalerweise maximal 7135 Zuschauer begrüssen. Mit dem Wegfall der «Winter-Classic» verlor Servette deshalb in der abgelaufenen Qualifikation auch am meisten Zuschauer (-1103 pro Spiel). Rechnet man das Freiluftspiel nicht mit, dann verlor der Klub von Chris McSorley durchschnittlich nur 212 Zuschauer.

Avatar utente
Bernie
Messaggi: 2633
Iscritto il: 5 ott 2010, 9:17

Re: Lugano 2014/2015

Messaggio da Bernie » 27 feb 2015, 13:30

''Scheidet Lugano aus, muss Sportchef gehen''
Vor den Playoffs findet ''Teleclub''-Experte Morgan Samuelsson wie gewohnt klare Worte. Er findet, wenn der HC Lugano im Viertelfinale gegen Genf-Servette auscheiden sollte, müsse Sportchef Roland Habisreutinger seinen Posten räumen: ''Scheitert Lugano erneut bereits im Viertelfinal, muss Habisreutinger endlich entlassen werden.''


Samuelsson ha di nuovo bevuto qualche bicchierino di troppo?

Mi chiedo cosa abbia sbagliato RH quest'anno... :roll:

Filppula/Klasen :good:
Scambio Bertaggia/Andersson con il Puffo... :good:
Brunner :good:
Simek :good:

Mah... magari pensa/spera di prendere il suo posto?

Avatar utente
Lord Burg
Messaggi: 21339
Iscritto il: 27 ago 2010, 12:38

Re: Lugano 2014/2015

Messaggio da Lord Burg » 27 feb 2015, 13:37

Hahahaha bellissima questa, Roland che deve andare se usciamo ai quarti! :lool:

Ma dai, si può solo ridere per non piangere davanti a certe uscite!
HCL 4 EVER

Immagine

Avatar utente
nylanderfan
Messaggi: 25992
Iscritto il: 25 ago 2010, 11:29
Località: Savosa, Switzerland

Re: Lugano 2014/2015

Messaggio da nylanderfan » 27 feb 2015, 15:44

Samuelsson...un pirla. :D

Immagine
from Bure to Boeser

Immagine

Avatar utente
Lord Burg
Messaggi: 21339
Iscritto il: 27 ago 2010, 12:38

Re: Lugano 2014/2015

Messaggio da Lord Burg » 9 mar 2015, 10:40

In queste prime 4 partite di PO, abbiamo il 2º migliore attacco e la 3ª migliore difesa :good:
HCL 4 EVER

Immagine

Avatar utente
Lord Burg
Messaggi: 21339
Iscritto il: 27 ago 2010, 12:38

Re: Lugano 2014/2015

Messaggio da Lord Burg » 13 mar 2015, 0:43

No ma veramente, io non riesco a sopportare che fino ad agosto, per 5 mesi, non vedrò più una partita del Lugano.... Che depressione.......
HCL 4 EVER

Immagine

Avatar utente
nylanderfan
Messaggi: 25992
Iscritto il: 25 ago 2010, 11:29
Località: Savosa, Switzerland

Re: Lugano 2014/2015

Messaggio da nylanderfan » 13 mar 2015, 13:52

Immagine
Campionato finito (EQ Images)

La coperta di Linus (e Freddy)
HC Lugano: considerazioni di amarissima fine stagione
venerdì 13/03/15 11:33

dall’inviato a Ginevra Giampaolo Giannoni

La serie non l'ha persa il Lugano, l'ha vinta il Servette. Differenza sottile, ma non banale che porta ad alcune riflessioni su questo ennesimo coitus interruptus biancogiallonero.

La squadra. Costruita da, con e per Patrick Fischer (e Peter Andersson), modificata da, con e per Patrick Fischer (e Peter Andersson) nel corso dei mesi, ha denunciato nel momento topico carenze che la coperta di Linus (e Freddy) aveva nascosto in regular season. Troppe volte i due svedesi han vinto da soli le partite. Meglio, le hanno risolte, consentendo agli altri di limitarsi ai compiti semplici. Primo non prenderle che poi ci pensa la premiata ditta. Nei playoff al Servette è bastato bloccare i folletti per annullare quasi tutti i pericoli per la gabbia di Mayer (e Descloux). Nessuno ha saputo prendere per mano il gruppo e dalla panchina non è arrivato alcun accorgimento a livello tattico (mai un dump, mai un chase) per scompaginare il copione, tanto che sin dal prologo si è capito chi fossero gli assassini (2 x Pyatt e D'Agostini) e chi il mandante (McSorley). Anzi, quando la frenesia (panico?) ha iniziato a farsi largo, l'unico schema è parso: “Tiro di Petterson e sperem in ben...”.

La filosofia. Partito con un budget da metà classifica (ipse dixit cum graphici Roland Habisreutinger a settembre), il Lugano si è regalato in corsa (cedendo tanto va detto) Brunner, Simek, Paakkolanvaara, Andersson e Bertaggia. Due le conseguenze. Da un lato l'obbligo di creare nuovi equilibri in spogliatoio rispetto a gerarchie consolidate, dall'altro l'emarginazione dei giovani col bianconero nel cuore che tanto spazio avevano trovato all'inizio e che poi poco ghiaccio han visto. Vero: se ti regalano Brunner e Simek devi solo ringraziare e non pensare a chi è partito o a chi non gioca. Altrettanto vero: se il risultato non arriva il tonfo fa ancora più rumore.

Nuovi arrivi sono già a referto, qualcuno andrà piazzato (Walsky), qualcuno riqualificato (Simek), qualcuno valutato (McLean), qualcuno lasciato partire (Fazzini? Romanenghi? Dal Pian che si sussurra amerebbe ritrovare l'amico Stucki...) perché la prossima sia una stagione all'insegna di una ancora maggiore stabilità (sul ghiaccio, ma anche nel segreto dello spogliatoio) che, lo ha dimostrato il Servette, è madre di ogni successo.

Il tecnico. Patrick Fischer è un work in progress. In lui arde il sacro fuoco. Patrick è un uomo vero prima che un allenatore. Patrick è sostenuto dalla dirigenza, può lavorare tranquillo. Istrionico, vulcanico, moderno, ha ampi margini di crescita. L'esperienza porterà la necessaria scaltrezza venuta meno per il secondo anno consecutivo al cospetto di McSorley, maestro nel tirare fuori il meglio dai suoi ed il peggio dai suoi avversari...

La filosofia bis. Con Andersson (x2), Klasen, Petterson e Filppula si è imboccata con decisione la via nordeuropea all'hockey su ghiaccio, togliendo dallo spogliatoio ogni briciola di hockey nordamericano o quasi. Una scelta. Azzeccata? Per ora no.

http://www.rsi.ch/sport/hockey/La-coper ... 45211.html
from Bure to Boeser

Immagine

Avatar utente
nylanderfan
Messaggi: 25992
Iscritto il: 25 ago 2010, 11:29
Località: Savosa, Switzerland

Re: Lugano 2014/2015

Messaggio da nylanderfan » 13 mar 2015, 13:53

A parte la frase finale che poteva risparmiarsela (non è che in precedenza con i nordamericani facevamo sfracelli) per il resto concordo abbstanza con l'analisi il Giannoni.
from Bure to Boeser

Immagine

snakebill
Messaggi: 4575
Iscritto il: 26 ago 2010, 16:32

Re: Lugano 2014/2015

Messaggio da snakebill » 13 mar 2015, 14:20

Diciamo che anche i pali e un po' di sfortuna ci ha messo del suo a fermarci. Ma cmq sì alla fine non è sbagliato ciò che scrive a parte la cosa di Dal Pian che ha ancora un contratto con noi e non vedo dove vanno a prendere i soldi i piottini.

Avatar utente
nylanderfan
Messaggi: 25992
Iscritto il: 25 ago 2010, 11:29
Località: Savosa, Switzerland

Re: Lugano 2014/2015

Messaggio da nylanderfan » 13 mar 2015, 14:23

Lo scambiamo con Hall. Visto che retrocedono non potranno permetterselo. :D


Sent from the Fifth Dimension using the Tricorder
from Bure to Boeser

Immagine

Rispondi